Change Onlus

COVID-19 La situazione in Madagascar 14/04/2020

Il Presidente del Madagascar ha preso molto seriamente il problema e ha messo in quarantena la maggior parte dei passeggeri provenienti dall'Europa. Quelli che sono scappati dalla quarantena hanno diffuso il virus, ma ancora in modo abbastanza circoscritto, anche se si sono riscontrati casi in almeno 4 grandi città

A Tanà (Antananarivo) c'è il coprifuoco da un mese
I Taxibus non possono circolare e la città è paralizzata. la gente può uscire per le spese solo la mattina ma nel pomeriggio e la notte si resta a casa

Queste misure hanno certamente ritardato il contagio

Anche ad Ampefy vigono le stesse disposizioni che hanno determinato una marcata riduzione degli spostamenti per il blocco blocco dei taxibus
La mancanza dei meszzi di trasporto ha determinato una riduzione del commercio e soprattutto delle derrate alimentari con conseguente deciso aumento di prezzo dei generi di prima necessità
Il presidente ha immesso nel mercato 600.000 tonnellate di riso per evitare speculazioni

Noi abbiamo ad Ampefy un nostro volontario Jacopo che non ci segnala grossi problemi se non il crollo delle presenze al Centro Sanitario. I pazienti dei paesi vicini, per il blocco del servizio dei taxibus, non possono spostarsi

Bella notizia è quella della disponibilità che ci ha dato il dott. Francesco Pincini a ritornare ad Ampefy per un anno e per gestire questa emergenza. Non so come farà a partire dato che i voli sono tutti annullati...ma in caso dovessimo riuscire a farlo partire sarebbe solo con una "missione umanitaria" e per questo stiamo cercando di recuperare materiale e soldi per dimostrare che assieme a lui viaggeranno aiuti concreti non solo per il nostro Ospedale ma per tutta la sanità del Madagascar

Non so come tutti voi, cari amici,  possiate aiutarci nell'emergenza. Noi speriamo sempre che l'epidemia si esaurisca, ma temiamo per la prossima vicina stagione fredda. Se l’epidemia influenzale dovesse "partire" come qui in Italia, sarebbe un vero disastro e quindi certamente avremo bisogno del vostro aiuto per recuperare risorse e materiale da inviare ad Ampefy

personale sanitario e paziente ai tempi del covid19

torna alla Home