Change Onlus

Abbiamo una barca ambulanza

Come forse sapete il nostro Centro Sanitario di Andasibè Ampefy è posto sulla riva del grande lago di Itasy, uno specchio d’acqua di 35 km2 che da anche il nome a tutta la regione.

 

lago di Itasy lago di Itasy lago di Itasy


Sulle sponde del lago si concentra anche la maggior parte dei villaggi. Molti fra i nostri pazienti sono gli abitanti di questi piccoli centri e spesso arrivano in piroga per farsi visitare dai nostri medici, dato che non esistono strutture qualificate nella regione.
Certamente molte visite possono essere programmate e per questo i nostri pazienti possono scegliere i mezzi più idonei per arrivare al Centro, ma le urgenze no: per questo tipo di interventi non è possibile. È capitato più di una volta che giovani mamme abbiano partorito durante la traversata prima di raggiungere il Centro o che arrivino in condizioni disperate dopo ore di navigazione sul lago a bordo di una piroga spinta a colpi di pagaia.

 

piroghe locali piroga locale piroga in navigazione


Per questo motivo abbiamo pensato di offrire un servizio in più e così, al nostro pulmino ambulanza che già svolge funzioni di “pronto intervento”, abbiamo voluto “affiancare” una barca-ambulanza che possa accorciare il tempi di traversata del lago (2-3 ore in piroga) e intervenire in caso di urgenze.


Il nostro amico e volontario Gianni ci ha regalato un motore fuoribordo che, sapientemente revisionato da Ezio, mago dei motori da imbarcazione, sarà montato su una bella barca di 4 metri e mezzo in vetroresina che ci ha trovato il nostro amico Agostino, qui in Italia. La barca ora è in viaggio per Ampefy e presto sarà varata ad Andasibè Ampefy e attrezzata per il soccorso ai pazienti “al di là del lago”.

 

motore fuoribordo donato barca donata la barca ambulanza viene caricata sul container



Per la barca è previsto anche un compito meno “nobile” ma altrettanto importante. Il nostro terreno per la coltivazione della moringa dista oltre 10 chilometri dal Centro Sanitario, ma è anch’esso in riva al lago. Per raggiungerlo in automobile bisogna percorrere oltre 20 chilometri di strade impervie che, durante la stagione delle piogge, diventano impraticabili.
Il raccolto di foglie di moringa fatte seccare nel nostro hangar avviene durante l’estate, stagione di assoluta impraticabilità delle strade. In piroga bastano un paio d’ore di navigazione per raggiungere il Centro Sanitario ma si possono caricare solo pochi sacchi di foglie essiccate. Con la nuova barca, invece, sarà possibile effettuare un carico molto più consistente e, grazie al motore, percorrere la distanza in una ventina di minuti. Questo consentirà di rifornire regolarmente il nostro mulino e non far mancare ai nostri bambini, che spesso soffrono per la malnutrizione, le razioni di polvere di moringa che dobbiamo distribuire.

 

piroga locale in navigazione lacustre volontari si recano ai villaggi in piriga la pagaia come unico motore


Un grazie sincero a tutti coloro che hanno reso possibile la realizzazione di questo progetto

 

torna alla Home