Change Onlus

Conoscere, scambiare idee…l’inizio di un percorso di lavoro insieme

Rosita la Biologa Nutrizionista ci racconta…


“La seconda settimana ad Ampefy mi ha regalato momenti di scambio preziosi

Bimbi dei villaggi limitrofi Bimbi al Centro Sanitario di Change

Njaka ha 28 anni e lavora come agente nutrizionale presso il Centro Medico Chirurgico di Change Onlus.
Qualche giorno fa, parlando di come sono arrivata qui mi ha detto: ‘Regalare un pesce non è come regalare un’esca.”  Il pesce finisce subito e tu rimani lì ad aspettare che torni qualcuno per regalartene un altro. Quando ricevi in dono un’esca invece, puoi imparare a pescare. Regalare un’esca è un po’ come regalare un’idea. Scambiarsi le idee insegna a pensare’

Visita nutrizionale rilevamento misure antropometriche

Al ventesimo giorno in Madagascar il mio francese è ancora un po’ precario. Ma il linguaggio delle idee no, quello è chiaramente universale. Comunicare diventa estremamente semplice davanti a qualcuno che ha voglia di accogliere i tuoi pensieri. La comunicazione con i bambini che arrivano al centro nutrizionale ad esempio, avviene in un altro linguaggio universale che è quello degli occhi

Bimbi presso il Centro Sanitario di Ampefy Bimbi dei villaggi visitati dal personale di Change onlus

 

Gli occhi parlano una lingua muta indipendente dal luogo del mondo che abitano


Vorrei con i miei occhi, poter comunicare il senso di gratitudine che provo alla sera, quando guardo la luna dal mio letto in casa MAP (« Monaco Aide et Présence » che ha finanziato la costruzione della Casa dei Volontari ) e penso a quanto lungo sia stato il tempo prima del mio arrivo in questa terra rossa e a quanto velocemente corrano i giorni qui. A quanto velocemente questa nuova vita sia diventata la quotidianità e a quanto facilmente il tempo si riempia di significato quando lo spendi in un modo che fa bene all’anima

Visite Nutrizionali presso i villaggi Bimbi presso il Centro Sanitario di Change onlus

Che poi forse, regalare il tempo è un po’ come regalare un’idea. “

Appuntamento al prossimo racconto….al prossimo pezzo di strada con i nostri Volontari…..

 

torna a notizie recenti

Cookie