Change Onlus

Ampliamento Ospedale S.Paul

I lavori sono cominciati !!!
Finalmente, dopo tanti mesi di attesa per recuperare i fondi necessari alle nuove realizzazioni, il cantiere è stato avviato.


La necessità di avere delle camere dove poter ricoverare i nostri malati è diventata prioritaria assieme all’esigenza di avere una attività chirurgica di supporto specialmente al reparto di ostetricia. Ma , avere a disposizione un’equipe chirurgica solo per qualche cesareo urgente, non poteva giustificare i costi di realizzazione di un reparto degenza e così abbiamo deciso di aumentare la nostra capienza di posti letto per assicurare cure continuative in regime di ricovero sia per i pazienti chirurgici che per quelli medici.


L’operatività di una degenza rende anche indispensabile la presenza di una serie di servizi strutturati che siano strumentali ai ricoveri (cucina, lavanderia, spogliatoio del personale, uffici, magazzini, ecc..).

Il padiglione di degenza comprende 3 stanze da 6 letti con bagno, una stanza a 3 letti con bagno e una stanza a 2 letti per l’isolamento infettivi.

 

Oltre alle stanze di degenza ci sarà un’infermeria con locale per l’infermiere di guardia notturna, un magazzino, una sala medici, una sala medicazioni.
La struttura dei servizi comprenderà una cucina, una lavanderia con stireria e magazzino, uno spogliatoio con docce e armadietti, una morgue, due uffici amministrativi e un archivio.I lavori iniziati a novembre 2019 sono stati molto rallentati dalle grandi piogge con temporali e allagamenti che hanno per settimane impedito i lavori di costruzione. A marzo l’edificio delle degenze è stato costruito sino al tetto e sono iniziati i lavori di intonaco e impianti interni. Deve ancora iniziare la costruzione dell’edificio dei servizi e speriamo che possa avvenire nel prossimo mese di aprile. La pandemia dichiarata dall’OMS e la situazione dell’Italia purtroppo sta complicando e rallentando tutti i nostri progetti, impedendo anche l’invio del container con attrezzatura e materiali necessari a queste costruzioni.


Il problema dei pazienti “ricoverati” non si esaurisce poi fornendo solo una struttura di ricovero per gli ammalati, ma comporta anche la “presa in carico” dei familiari che regolarmente accompagnano i malati stessi che vengono ricoverati i quali, se non gestiti, rischiano di fermarsi a dormire sotto il letto del parente degente.


Abbiamo dovuto trovare una soluzione anche per i parenti che, così, alloggeremo in 5 camere ricavate da fatiscenti strutture che stiamo ristrutturando vicino all’Ospedale. Attualmente per le grandi pioggie e allagamenti i lavori per questi alloggi sono stati bloccati e differiti.


La foresteria per i volontari è composta da un “blocco” centrale con 4 camere doppie con bagno, una sala da pranzo, una cucina, una lavanderia, un magazzino e un locale tecnico.  In più costruiremo dei bungalow da 4 posti, autonomi, per eventuali volontari che volessero fermarsi per lunghi periodi. Attualmente il blocco centrale è stato completamente costruito nella zona camere, siamo agli infissi e rifiniture,  ed è in corso la costruzione dell’area dei servizi. Inoltre un bungalow è stato terminato.

Il progetto è finanziato con risorse proprie di Change Onlus e con l’aiuto dell’Associazione Monaco Aide et Presence, la fondazione Adiuvare e Tavola Valdese.


Grazie di cuore  ai volontari e ai donatori


Ogni ulteriore contributo è ben accetto

 

torna alla Home 

piantina generale ampliamento Osp piantina degenza
piantina servizi costruzione ampliamento ospedale