La tutela della salute è un diritto, per questo Change Onlus ha scelto di mettere a diposizione le capacità professionali ed umane dei suoi medici e dei suoi volontari al fine di migliorare la qualità della vita di chi vive nel Sud del mondo.

Change Onlus è un’Associazione italiana, laica, nata a Milano nel 2005 dalla volontà di un piccolo gruppo di professionisti, principalmente operanti nell’area medica e nelle relazioni internazionali, e dal loro desiderio di dedicarsi al prossimo. I membri del Direttivo, i medici e tutte le altre figure professionali che collaborano con l’Associazione, mettono a disposizione le proprie competenze a titolo volontario e non percepiscono alcun compenso per l’attività svolta.
L’unica figura remunerata è rappresentata dall’incaricata della segreteria organizzativa.

L’Associazione ha scelto di destinare il proprio aiuto ai paesi più poveri, attraverso la realizzazione di progetti di cooperazione allo sviluppo in ambito socio-sanitario. Sin dalla sua costituzione Change Onlus ha deciso di operare in Madagascar realizzando campagne educative di prevenzione sanitaria e inviando medici volontari per effettuare visite diagnostiche e corsi formativi specialistici presso le strutture sanitarie che ha costruito o riabilitato.
Nel 2005 l’Associazione è stata riconosciuta come Organizzazione Non Lucrativa di Utilità Sociale (O.N.L.U.S.), secondo il Decreto Legislativo del 4 dicembre 1997 n.460, art. 10. Dal 2010 Change Onlus fa parte di CoLomba, l’Associazione delle Organizzazioni di Cooperazione e Solidarietà Internazionale della Lombardia.
Nel 2011, sulla base della legge N° 96-030 del 14 aprile 1997 e del decreto N° 96-711 del 2 settembre 1998 emanati dal governo del Madagascar, viene fondata CHANGE Onlus ONG, riconosciuta come Organizzazione Non Governativa (O.N.G.) e avente sede presso il Centro Sanitario Change St.Paul di Andasibe-Ampefy.
CHANGE Onlus ONG agisce come partner locale di Change Onlus, assicurando una presenza costante sul territorio malgascio al fine di garantire il corretto funzionamento dei progetti e segnalare i bisogni concreti della popolazione locale.