Periodo di attività: 2006 – 2011
Tipo di progetto: socio-sanitario.
Località: isola di Nosy Be, nord del Madagascar
Beneficiari: gli operai della Pecherie e le loro famiglie (circa 10.000 persone)
Partners locali: Pecherie UNIMA.
Personale locale: 3 medici locali

Sintesi del progetto

La pêcherie UNIMA era una grossa realtà industriale dedita alla pesca dei gamberi, esportati in diversi paesi del mondo. Nell’infermeria della struttura erano presenti tre medici malgasci che gestivano le visite agli operai e alle loro famiglie con un indotto di quasi 10.000 persone. Change Onlus ha contribuito ad attrezzare l’infermeria e ha inviato, periodicamente, medici italiani volontari per visite specialistiche.
Nel mese di aprile 2011, a causa dell’aumento del costo del carburante, la Pecherie Unima ha chiuso.
L’ecografo colorDoppler, l’elettrocardiografo digitale a 6 canali e tutto il materiale diagnostico e per piccola chirurgia sono stati prelevati dall’infermeria e sono stati consegnati al Dispensario di Sakatia.
Questa esperienza è stata per Change Onlus molto positiva, ha permesso una prima conoscenza dei bisogni sanitari della popolazione ed ha permesso anche un confronto operativo con i Colleghi Medici locali, lavorando “gomito a gomito” periodicamente negli anni.

Periodo di attività: 2007
Tipo di progetto: formazione
Beneficiari: personale locale specializzato dei Diving e
Militari della Marina Militare del Madagascar di stanza a Nosy Be

Partners locali: Diving locali.
Personale locale: gli albergatori locali solo per l’organizzazione delle sale della formazione

Sintesi del progetto

Nella realtà di Nosy Be si vive di mare e soprattutto di turismo Diving. Come Associazione ci è parso necessario aiutare chi lavora in quelle realtà, al servizio degli altri. Un nostro Volontario istruttore autorizzato ha perciò effettuato, in lingua francese, due corsi di Primo Soccorso BLS al personale operante nei Diving e negli Hotel dell’Isola e ai militari della Marina del Madagascar di stanza nella capitale Hellville. I partecipanti sono stati 45, suddivisi in due gruppi. L’Istruzione è stata teorica e pratica con il Resusci-Anne, trasportato dall’Italia, ed è stato distribuito materiale informativo e dopo un breve esame è stato rilasciato un attestato di partecipazione e formazione di tale corso. Tutti i partecipanti hanno acquisito maggiori conoscenze e affinato le competenze di base. Change Onlus si è così fatto conoscere meglio nella vita dell’Isola.

Con la fine del 2015 Change Onlus può considerare chiuso questo Progetto, perchè gli obiettivi che si era prefissata sono stati tutti raggiunti:
1- la costruzione del Dispensario
2- l’arredo di tutte le attrezzature mediche e diagnostiche di base per garantire un presidio sanitario di primo livello H/24
3- l’individuazione e formazione di personale idoneo locale fornendolo anche di alloggio in loco
4- reperire in modo continuativo e stabile le risorse economiche per il mantenimento dello stesso Dispensario. Infatti la sostenibilità del Dispensario è ormai stabilmente garantita del piccolo contributo richiesto agli utenti e dal sostegno regolare della piccola struttura turistica esistente sull’isola in cambio delle prestazioni mediche.

Certamente i volontari di Change Onlus continueranno ad offrire periodicamente nell’anno le prestazioni gratuite di medici e odontoiatri durante le loro missioni in Madagascar. Spesso infatti i volontari iniziano al loro missione ad Ampefy per poi riservarsi gli ultimi giorni della missione per Sakatia, sia per prestare l’opera sanitaria che per gioire di una splendida situazione logistica.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *