Inizio attività: 2007
Tipo di progetto: socio-sanitario.
Località: Ampefy-Andasibe, distretto di Itasy, Madagascar.
Beneficiari: 1.200 bambini della scuola adiacente e 45.000 persone residenti nel distretto.
Enti cofinanziatori: Fondazione Aiutare i Bambini Onlus, Epsilon.
Partners locali: Change Onlus ONG, Congregazione Missionaria
dell’Ordine della Consolata, Congregazione delle suore discepole del Sacro Cuore
.
Partner tecnico: Vision+ Onlus
Personale locale: un medico, un’infermiera, una segretaria

Sintesi del progetto

FASE 1: costruzione
Sollecitata dalla richiesta di Padre Noè Cereda, un padre missionario della congregazione della Consolata, Change Onlus ha individuato un intervento sanitario ad Ampefy-Andasibe, nel distretto di Itasy, a circa 140 km ad ovest della capitale del Madagascar, Antananarivo, nel cuore della grande isola.
Ai medici di Change Onlus, che si sono recati nel Distretto di Ampefy-Andasibe per verificare il bisogno e l’efficienza dei servizi sanitari esistenti, è risultata evidente una carenza di strutture sanitarie nel territorio. Al fronte delle patologie citate nella situazione socio-sanitaria del paese e di una situazione locale particolarmente preoccupante per le patologie in campo oculistico e odontoiatrico, è stato quindi realizzato un piccolo dispensario adiacente ad un complesso scolastico (scuola materna, elementare e media), attrezzandolo poi con ecografo, riunito dentistico con apparecchio radiografo, attrezzature oculistiche e ottiche e arredamenti necessari.

FASE 2: intervento medico sanitario
Change Onlus ha avviato un progetto di collaborazione medica e sostegno alla struttura. Il dispensario funziona in modo autonomo con la presenza fissa di personale locale: infermiere, un dentista e un medico generalista e un medico ecografista su chiamata. Periodicamente vengono effettuate missioni da parte di medici volontari, i quali effettuano visite specialistiche e diagnostiche. Il dispensario è periodicamente rifornito di medicinali di prima necessità e sempre dotato di test e profilassi per malaria e bilarziosi.
Le spese correnti sono sostenute sia da Change Onlus, sia dal piccolo contributo richiesto agli utenti in cambio delle prestazioni medico-sanitarie

FASE 3: formazione
Durante le missioni medico sanitarie i volontari attuano momenti di formazione ed aggiornamento per dare continuità d’intervento all’interno del dispensario e rendere progressivamente autonomo il personale medico sanitario locale.

Clicca qui per visitare la gallery del progetto

Inizio attività: 2011
Tipo di progetto: socio-sanitario.
Località: Ampefy-Andasibe, distretto di Itasy, Madagascar.
Beneficiari: 45.000 persone.
Enti cofinanziatori: Mediafriends Onlus (Fabbrica del Sorriso, edizione 2010)

Sintesi del progetto

FASE 1: costruzione
Ad Andasibe, nel distretto di Itasy, Change Onlus ha già realizzato un piccolo dispensario adiacente alla scuola locale. E’ stata rilevata la necessità di realizzare un centro sanitario polispecialistico più grande, pubblico ed accessibile a tutta la popolazione del distretto. I lavori edili di costruzione del centro sono incominciati nel mese di febbraio 2011 grazie al sostegno di Mediafriends Onlus. Grazie anche al finanziamento della fondazione svizzera Adiuvare e alla contribuzione di sostenitori privati, il centro è stato inaugurato il 25 aprile 2014 denominandolo “Centre Medico Chirurgical Saint Paul” ed è già operativo con interventi medico sanitari e la formazione del personale locale. La struttura è dotata del laboratorio di analisi, di diversi ambulatori per le prestazioni odontoiatriche, oculistiche, pediatriche, neonatologiche, ginecologiche e di ostetricia. Nel corso del 2015, il pronto soccorso sarà operativo e vi sarà una zona attrezzata con strumentazione diagnostica radiografica. All’interno del centro è in programma la realizzazione di un centro nutrizionale per la cura delle forme di malnutrizione acuta e cronica e una sala dove si terranno, periodicamente, incontri informativi ed educativi dedicati alla popolazione locale. Accanto al centro sanitario è in fase di realizzazione la creazione di un laboratorio ottico per la fabbricazione di occhiali con la presenza di specialisti che si adopereranno alla formazione professionale di personale locale.

FASE 2: intervento medico sanitario
Alla stessa stregua del dispensario, periodicamente vengono organizzate missioni da parte di medici volontari, i quali effettuano visite specialistiche e diagnostiche; la sostenibilità della struttura è garantita dal piccolo contributo richiesto agli utenti in cambio delle prestazioni mediche e dei futuri interventi chirurgici. Durante le loro missioni, i volontari organizzeranno degli stage di formazione e aggiornamento con lo scopo di garantire la continuità dell’assistenza al centro e rendere progressivamente autonomo il personale sanitario locale.

FASE 3: attività sanitaria di cura e prevenzione
Dall’inaugurazione nel 2014, l’attività sanitaria è cresciuta con l’acquisizione di un Pediatra locale che lavora a tempo pieno nel Centro e nel Dispensario sia per l’utenza infantile del distretto sia per i periodici controlli a tutti i bambini della limitrofa scuola (materna, elementare e media inferiore). Change Onlus si è voluto dotare di questa specifica figura per garantire un vero intervento di educazione e prevenzione alla fascia più fragile della popolazione e per iniziare anche una graduale formazione materno infantile, dapprima limitata alla popolazione di Ampefy ma con il chiaro proposito di estenderla al Distretto.
Per garantire una gestione ed una organizzazione funzionale dell’organico del Dispensario e del Centro Sanitario Change Onlus ha deciso di acquisire anche un Medico internista con il ruolo e l’esperienza di Direttore Sanitario.

FASE 4: attività sanitaria nei villaggi
Dal 2015 il Centro si è dotato anche di due ostetriche che garantiscono il servizio di ostetricia sia per la fase gestionale e di preparazione al parto sia per garantire la possibilità di partorire H/24. Nel mese di settembre 2015 abbiamo avuto tre parti in orario notturno ben condotti e con buona gestione delle puerpere.
La presenza perciò in staff del Medico Generalista, del Pediatra e delle Ostetriche ha permesso dal mese di settembre 2015, di iniziare un’attività di visite nei Villaggi del Distretto, quelli più lontani e disagiati rispetto il Centro Sanitario Saint Paul. Gli obiettivi sono molteplici: a) conoscere la realtà e i bisogni della popolazione e in particolare materno-infantile di questi villaggi; b) individuare i primi obiettivi di intervento tra i quali certamente al primo posto la valutazione dello stato nutrizionale materno-infantile; c) intervenire con progetti specifici e finanziati sull’educazione e prevenzione della malnutrizione. Queste tappe occuperanno l’attività nei villaggi per tutto il prossimo anno 2016 anche se un’attività nei villaggi Change Onlus vuole mantenerla in modo routinario.

Clicca qui per visitare la gallery del progetto

Cura e degenza per i bambini che combattono la malnutrizione cronica nella regione di Itasy, Madagascar

Inizio attività : ottobre 2017

Tipo di progetto: socio-sanitario

Località : Ampefy-Andasibe, distretto di Itasy, Madagascar.

Beneficiari: 

I beneficiari diretti del progetto sono:

–  5.000 bambini del villaggio di Ampefy-Andasibe in stato di malnutrizione e a rischio malnutrizione

– 10.000 abitanti (in condizioni di povertà ) del villaggio di Ampefy-Andasibe (di cui 1.000 persone formate ai temi della nutrizione)

Beneficiari indiretti del progetto saranno invece i 643.000 abitanti della regione di Itasy, i quali potranno usufruire del Centro Nutrizionale in alternativa all’ospedale pubblico di Miarinarivo che soffre di gravi carenze funzionali ed è lungi dal fornire servizi adeguati alla popolazione della regione, anche a pagamento.

 
Enti cofinanziatori: Chiesa Valdese – Fondi OPM 2017

Partners locali: Change Onlus Madagascar

Partner tecnico: Nutriaid Onlus

Personale locale: 6 Agenti Comunitari, un Logista, un OSS, un Pediatra nutrizionista, un responsabile Centro Nutrizionale

Sintesi del progetto

Il Madagascar è il quinto paese con i più alti tassi di malnutrizione infantile nel mondo. La malnutrizione, oltre a essere una patologia nel vero senso della parola, diventa anche una causa della diffusione di altre patologie. Quindi è evidente e importante attuare un intervento come quello proposto con “Fahana”, perché ha un forte impatto non solo sulle emergenze sanitarie nella regione, ma ha anche lo scopo di migliorare una serie di fattori, che insieme  impediscono il pieno sviluppo della regione e dei suoi abitanti. Il progetto si propone di combattere la malnutrizione materno-infantile, acuta e cronica, attraverso: la formazione di personale sanitario e di 10 Agenti Comunitari, aventi il compito di condurre visite bi-settimanali nei 15 villaggi afferenti Ampefy-Andasibe; la costruzione di un Foyer Nutrizione con lo scopo di garantire il ricovero di bambini con gravi stadi di malnutrizione, insieme alla madre; l’equipaggiamento del Centro Nutrizionale con cibo ipernutriente (es. RUFF PlumpyNut Nutriset ®) e farine arricchite per il trattamento di 2.100 bambini in 18 mesi; la sensibilizzazione della popolazione in educazione alimentare e buone pratiche contro la malnutrizione.

0001_solo_foto

Lotta alla malnutrizione materno-infantile attraverso la coltivazione, la trasformazione e la distribuzione della Moringa oleifera in Madagascar-

Inizio attività : giugno 2017

Tipo di progetto: agricolo-sanitario

Località : Ampefy-Andasibe, distretto di Itasy, Madagascar.

Beneficiari:

I beneficiari diretti del progetto sono:

– bambini compresi tra i 0 e i 5 anni: 1.737 già censiti come in stato di malnutrizione moderata e severa;

– donne gestanti / in allattamento: 50;

– popolazione che parteciperà  alle sessioni di sensibilizzazione: 2.000 persone circa;

 

per un totale di 3.787 beneficiari diretti.

 

I beneficiari indiretti sono tutti gli abitanti della regione di Itasy ove verranno somministrati i preparati di Moringa oleifera e verranno condotte le sessioni di sensibilizzazione, ovvero 732.834 abitanti al 2013

 

Enti cofinanziatori: Prima Spes Onlus

Partners locali: Change Onlus Madagascar

Partner tecnico: Nutriaid Onlus

Personale locale: 10 Agenti Comunitari, 2 Agricoltori, 1 Pediatra Nutrizionista, 1 Responsabile Centro Nutrizionale, 1 Logista

Sintesi del progetto

Il progetto vuole migliorare le condizioni alimentari e socio-sanitarie di gestanti, madri e bambini malnutriti in Madagascar. Il Madagascar ha il 4° tasso più alto al mondo di malnutrizione cronica, che colpisce quasi la metà  dei bambini sotto i 5 anni (2mln di bambini). Il progetto vuole coltivare, trasformare e distribuire la Moringa oleifera, ritenuta dal World Vegetable Center (Taiwan) come il vegetale con il più alto valore nutrizionale tra 120 specie alimentari studiate. Il progetto vuole avviare una piantagione sperimentale di Moringa nella regione di Itasy, realizzare un Centro di trasformazione e avviare la distribuzione sperimentale del prodotto nel comune di Ampefy-Andasibe a bambini 0-5 anni, gestanti e madri in allattamento. Contemporaneamente, si vuole condurre una ricerca scientifica su “Effetti della Moringa per cura malnutrizione cronica e prevenzione della malnutrizione acuta” che possa avvallare scientificamente il lavoro svolto per lanciare la seconda fase del progetto.

 

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *